"Confini" – Festival Internazionale di Arti Visive del Mediterraneo

REGGIO CALABRIA: Festival Internazionale di Arti Visive del Mediterraneo

L’arte non solo come processo creativo capace di suscitare emozioni, ma anche come occasione di trasformazione sociale e territoriale, come possibilità di coniugare bellezza e liberazione. L’idea di Confini parte da qui. Un Festival Internazionale di Arti Visive del Mediterraneo capace di esplorare la frontiera tra arti visive e altri mondi (cinema, arti performative, design, economia, nuove tecnologie).

Attraversando il concetto fecondo del limite come opportunità. Artisti, intellettuali indipendenti, registi, critici si confrontano con il pubblico e i giovani partecipanti ai percorsi formativi. Film, video d’artista, performances, nuove tecnologie, laboratori permanenti a raccontare di popoli e comunità, di donne e di uomini, muovendosi tra Oriente e Occidente, tra settentrione e meridione. Al centro il Mediterraneo, e l’area dello Stretto come suo baricentro e simbolo.

Il programma internazionale delle arti visive del Mediterraneo è finanziato nell’ambito del Por Calabria linea di Intervento 5.2.2.4  – Azione per lo sviluppo dell’Arte Contemporanea.

Promotrice del festival è la Fondazione Horcynus Orca, in ATS con Reves Aisb (la più importante rete europea dell’economia sociale presente in 12 nazioni),  Fondazione di Comunità di Messina, Associazione artistica Mana Chuma, Circolo del cinema Charlie Chaplin e Associazione culturale “Le rane”, con il supporto logistico di Comune di Reggio Calabria e Università degli Studi Mediterranea.

Mostre, video-arte, performance artistiche, workshop e seminari internazionali animeranno il Teatro Politeama Siracusa (corso Garibaldi 165, Reggio Calabria) e le altre location distribuite sul territorio cittadino, a partire dal 14 dicembre e fino a tutto il 2013.

Programma e Info su: http://www.confiniartivisive.it/

 

FONTE